Bonus fiscale per per chi sostiene la cultura "Art Bonus"

L’Art bonus è un'iniziativa del Ministero dei beni culturali che consente un credito di imposta pari al 65% dell’importo donato a singoli cittadini o aziende che effettuano erogazioni liberali in denaro a sostegno del patrimonio culturale pubblico.

Data :

28 maggio 2024

Bonus fiscale per per chi sostiene la cultura "Art Bonus"
Municipium

Descrizione

Bonus fiscale per per chi sostiene la cultura

L’Art bonus è un'iniziativa del Ministero dei beni culturali che consente un credito di imposta pari al 65% dell’importo donato a singoli cittadini o aziende che effettuano erogazioni liberali in denaro a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano. I mecenati (cittadini e imprese) possono fare donazioni a sostegno di monumenti, musei, ecc. di proprietà pubblica in tutta Italia.

Tipologia di donazioni

Il credito d’imposta del 65% è riconosciuto per le erogazioni liberali in denaro destinate ai seguenti interventi:

  • manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici (es. monumenti, edifici storici, opere d'arte);
  • sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura di appartenenza pubblica (es. musei, biblioteche,archivi, aree e parchi archeologici, complessi monumentali), oltre che delle fondazioni lirico-sinfoniche e dei teatri di tradizione;
  • realizzazione, restauro e potenziamento di strutture di enti e istituzioni pubbliche dello spettacolo.

Mecenati a cui spetta il bonus fiscale

  • persone fisiche ed enti non commerciali nei limiti del 15% del reddito imponibile (fruiscono del beneficio tramite dichiarazione dei redditi relativa all'anno in cui è stata effettuata l'erogazione liberale);
  • soggetti titolari di reddito d’impresa nei limiti del 5 per mille dei ricavi annui (fruiscono del beneficio in compensazione, a scomputo dei versamenti dovuti, da effettuarsi con il modello di pagamento F/24 - codice tributo 6842).L'Art bonus consente ai mecenati di detrarre, per tre anni, le imposte fino al 65% di quanto donato.

La ripartizione del credito d'imposta maturato avverrà in tre quote annuali di pari importo.

Interventi che si possono finanziare

Il Comune di Affi aderisce all'Art bonus per sistemare la Biblioteca di Affi mediante la sostituzione delle vetrate.
Il mecenate può sostenere economicamente un intervento anche con una quota inferiore a quella complessiva prevista dal progetto.
La lista con gli interventi del Comune di Affi è visibile sul sito dell'Art Bonus al link: http://artbonus.gov.it/lista-interventi.html indicando nel motore di ricerca nel campo "Comune" Affi (https://artbonus.gov.it/lista-interventi.html?comune=23001).

Come fare

Il mecenate che intende effettuare una erogazione liberale a sostegno della cultura deve:

  1. individuare l'intervento (il bene culturale pubblico o l'attività di sostegno o la struttura pubblica di spettacolo) che vuole sostenere con la propria donazione;
  2. contattare il beneficiario (Comune di Affi – Ufficio tecnico lavori pubblici e patrimonio, tel. 0457235042, email segreteria.lavoripubblici@comune.affi.vr.it) per concordare i dettagli dell'erogazione;
  3. effettuare il versamento tramite bonifico bancario intestato a: Comune di Affi , Iban: IT87S0503485830000000004100, causale: Art Bonus - Comune di Affi - Biblioteca Comune di Affi - stabile comunale Ex Stazione - Codice fiscale o P. Iva del mecenate - Sostituzione vetrate”;
  4. conservare la ricevuta con l'indicazione della causale “Art Bonus - Comune di Affi - Biblioteca Comune di Affi - stabile comunale Ex Stazione - Codice fiscale o P. Iva del mecenate - Sostituzione vetrate”;
  5. comunicare gli estremi del versamento (operazione che può essere effettuata solo dopo che il Comune di Affi avrà registrato la donazione sul sito dell'Art bonus) attraverso la compilazione on line di un’autodichiarazione (link: http://artbonus.gov.it/art-bonus-e-i-suoi-mecenati.html) con i dati dell’erogazione. Sottoscrivendo una liberatoria sarà anche possibile consentire la pubblicazione del proprio nome nella pagina di ringraziamento ai mecenati (link: http://artbonus.gov.it/i-mecenati.html).

Nota: Per fruire del credito d'imposta è sufficiente che il cittadino conservi copia del documento che certifica l'erogazione in denaro con la causale di versamento che identifica oggetto ed ente beneficiario. La comunicazione sul sito dell'Art bonus (punto 5) non è obbligatoria ai fini fiscali.

Per ulteriori approfondimenti consultare il sito dell'Art bonus (http://www.artbonus.gov.it)

Normativa

  • Decreto Legge n. 83 del 31 maggio 2014 "Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo", convertito con modificazioni in Legge n. 106 del 29 luglio 2014 e s.m.i.
  • Legge Art bonus (link: http://artbonus.gov.it/la-normativa.html)
  • Le modalità per presentare la riduzione fiscale sono esplicitate nella Legge 106/2014 e nella Circolare della Agenzia delle Entrate 
Municipium

Contenuti correlati

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli?
2/2
Inserire massimo 200 caratteri
È necessario verificare che tu non sia un robot